Abbazia di Ostro


L’abbazia di Ostro è una celebre località delle regioni ventose che dona il nome all’intera regione in cui è situato, a nord di Eskir di Ponente. Vi si accede tramite la famigerata la Forca Spezzata, aperta sul Vulcano di Ostro. L’edificio principale, la Basilica del Picco, si affaccia direttamente sul vuoto.

La sua fondatrice fu la rettrice Narbelia da Ostro, e fu l’urbanista Sirvain da Chargui a curarne l’architettura. Pur accogliendo i religiosi, il complesso è aperto anche ai viaggiatori e ai laici.

La vita dell’abbazia è organizzata intorno a un rettore che veglia sulla congrega di monaci. Alcuni di loro, detti “Lacrimosi”, si dedicano al lutto e sono incaricati d’irrigare le campane di vetro che risuonano nell’abbazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

L'institution

Les Archives Suspendues

Falaises de la Mer de nuages

Régions aérées